Animalisti contro Università di Modena: com’è cominciato tutto


Pro-Test Italia

Durante i primi mesi del 2012 l’Ufficio Diritti Animali del comune di Modena aveva contattato la direttrice dello stabulario dove si fa ricerca di base su primati. (Per approfondire: goo.gl/ZoL1BK)
L’Ufficio voleva capire se era possibile ricevere gratuitamente qualche animale perché sarebbe stato disposto a donarlo al Centro faunistico di Monte Adone in provincia di Bologna.
Siccome in quel momento allo stabulario c’era un esubero di animali e la sperimentazione era ferma, i ricercatori hanno accettato.
C’è stato un lungo scambio di mail. La trattativa è stata lunga, è durata qualche mese: l’ente animalista voleva più animali, invece lo stabulario, considerate le dimensioni della colonia e il fatto che bisogna andare cauti con certe trattative, ha deciso di cederne uno solo.
Il 1 agosto del 2012, quindi, un macaco è stato ceduto dalla struttura ed è stato ritirato da responsabili del centro faunistico, con la mediazione di Daniela Barberi (responsabile dell’Ufficio Diritti Animali…

View original post 253 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...